Jodorowsky e La Via dei Tarocchi

in Coscienza, Jodorowsky, Jung, Sincronicità, Tarocchi

"L'incontro con se stessi è una delle esperienze più sgradevoli alla quale si sfugge proiettando tutto ciò che è negativo sul mondo circostante. Chi è in condizione di vedere la propria ombra e di sopportarne la conoscenza ha già assolto una piccola parte del compito" C.G. Jung.
I tarocchi sono per Jodorowsky, allo stesso tempo, specchio dell'anima e strumento terapeutico: è convinto che aiutino a sviluppare la coscienza e a vivere e capirsi meglio, "sono un aiuto per conoscersi psicologicamente e storicamente". Secondo l'autore, tutti gli psicoanalisti dovrebbero usarli: "risparmierebbero molto tempo". I Tarocchi "Sono un ponte fra due estremi, l'intuizione e la ragione...Dovrebbe essere materia di studio nelle università." Da, La Via Dei Tarocchi.
C.G. Jung disse: " c'è sincronicità fra il nostro stato d'animo e la figura dei Tarocchi che appare e, al di là delle parole, ci pone in un ascolto totale che tocca il corpo, passa per la pancia, il cuore, la testa divenendo poi pensiero ed azione".
Bologna, 8/11/2010

Presidente: Sonia Faccia | C.F. 91353620379 | Privacy
Sede centrale: Via C. Rusconi, 7 a/b - 40131 - Bologna | Contatti | Fax: +39 051.452.874
Le attività dell'Associazione sono rivolte ai soci ARCI. Per associarsi è sufficiente cliccare qui per compilare il modulo di adesione.