Il Genosociogramma come svelamento dell'inconscio

in Genosociogramma, Inconscio, Ripetizioni, Schutzenberger, Sindrome degli antenati

Anne Ancelin Schutzenberger nel suo libro, La Sindrome degli Antenati, ci spiega che la vita di ciascuno è un romanzo: "Voi, me, noi tutti viviamo prigionieri di un'invisibile ragnatela di cui siamo anche uno degli artefici. [...] Siamo, in fondo, meno liberi di quanto crediamo. [...] Questi complessi legami si possono vedere, sentire o intuire, almeno in parte, ma generalmente non se ne parla: vengono vissuti nell'indicibile, nell'impensabile, nel non-detto o in segreto. Tuttavia esiste un modo per trasformare sia questi legami, sia i nostri desideri, affinchè le nostre vite diventino a misura di ciò che noi desideriamo, dei nostri desideri, di ciò di cui abbiamo voglia e bisogno profondamente per esistere (e non di ciò che qualcun altro vuole per noi). Che la nostra vita sia l'espressione del nostro autentico essere[...]". Il Genosociogramma è un meraviglioso strumento per evidenziare i tranelli delle ripetizioni transgenerazionali inconsce e per riconquistare la nostra libertà.
Paris, 6/11/2010

Presidente: Sonia Faccia | C.F. 91353620379 | Privacy
Sede centrale: Via C. Rusconi, 7 a/b - 40131 - Bologna | Contatti | Fax: +39 051.452.874
Le attività dell'Associazione sono rivolte ai soci ARCI. Per associarsi è sufficiente cliccare qui per compilare il modulo di adesione.